Società Dante Alighieri

"... Quello che noi promuoviamo è un'opera altamente ed essenzialmente civile e pacifica ... " (Dal manifesto di fondazione della "Dante" - 1889)

12.3.21

Venerdì 19 marzo, ore 18: conferenza di Stefano Agnoletto sul tema "Italia: non solo arte, cibo e cultura. L’avventura dell’industria italiana"

Carissimi soci ed amici,

Vi invitiamo alla nostra prima conferenza dell’anno, che sarà tenuta dal nostro socio Stefano Agnoletto: 

Italia: non solo arte, cibo e cultura.
L’avventura dell’industria italiana

Introduzione del Presidente Sergio Scapin

 Venerdì 19 marzo 2021 alle ore 18:00

Evento Digitale su piattaforma ZOOM 
(Per ottenere il link rivolgersi a: segreteria.danteoslo@gmail.com



In collaborazione con la Fondazione ISEC
 (Istituto per la Storia dell'Età Contemporanea)

Questo incontro vuole essere l’occasione per raccontare la storia dell’industria italiana, per far conoscere un aspetto importante della realtà di un paese che è tra le principali potenze industriali al mondo. Dopo un breve richiamo alle radici più antiche (dalle Repubbliche Marinare alle banche fiorentine e genovesi), si propone una descrizione della storia dell’industria italiana che va dalla fine dell’Ottocento agli anni Settanta del Novecento, con le sue vittorie, ma anche con le sue contraddizioni. Saranno raccontate vicende come quelle della FIAT, dell’Olivetti o dell’AGIP.
Nel corso dell’incontro saranno presentati molti documenti originali (soprattutto fotografie e video), la maggior parte dei quali disponibili presso l’archivio di Fondazione ISEC (Istituto per la Storia dell’Età Contemporanea) e provenienti dai fondi di alcune delle principali aziende italiane (come la Breda, la Falk, la Magneti Marelli, la Ercole Marelli eccetera). Una corsa lungo decenni di storia industriale italiana raccontata ad esempio a partire dalle fotografie delle prime locomotive Breda di fine Ottocento, alle fotografie delle operaie in fabbrica durante la prima guerra mondiale; dalle fotografie delle mense aziendali negli anni Trenta e Quaranta, agli operai siderurgici della Falk negli anni Cinquanta; dai video della Breda degli anni Cinquanta e Sessanta (sul treno Settebello, sull’aereo BZ 308 eccetera), alle manifestazioni operaie degli anni Sessanta. 

Dopo la laurea in Economia presso l’Università Cattolica di Milano, Stefano Agnoletto ha conseguito un primo dottorato di ricerca a Napoli ed un secondo presso Kingston University di Londra. A partire da metà anni Novanta ha avuto responsabilità didattiche presso varie istituzioni accademiche in Italia, Canada, Spagna, Gran Bretagna, Austria, Messico, Stati Uniti e Federazione Russa. Ha svolto attività di ricerca su temi di storia economica e sociale, anche con funzioni di coordinamento e direzione. Di tale attività è testimonianza una ricca produzione scientifica che comprende otto monografie, decine di articoli su riviste e saggi in volumi collettanei, pubblicati in Italia, Gran Bretagna, Stati Uniti, Canada, Spagna, Russia, Polonia e Svizzera. In questi anni ha partecipato come relatore a decine di seminari e conferenze in Europa e America. Tra il 2015 e il 2018 è stato responsabile della sezione didattica di Fondazione ISEC (Istituto per la Storia dell’Età Contemporanea). Dal 1 giugno 2019 è Visiting Research Fellow presso la BI-Norwegian Business School di Oslo.

Cordiali saluti
Il Consiglio Direttivo di Oslo