Società Dante Alighieri

"... Quello che noi promuoviamo è un'opera altamente ed essenzialmente civile e pacifica ... " (Dal manifesto di fondazione della "Dante" - 1889)

12.2.21

Mercoledì 17 febbraio, ore 19:30: Conferenza di Massimo Andreoli su "Il Carnevale di Venezia: tra storia, mito e divertimento"

Cari soci e amici del Comitato Dante Alighieri di Oslo!

Il Centro Culturale Italiano e il Comitato della Società Dante Alighieri di Bergen vi invitano alla conferenza in italiano di Massimo Andreoli

Il Carnevale di Venezia:
tra storia, mito e divertimento

Mercoledì 17 febbraio 2021 alle ore 19.30


Evento Digitale su ZOOM: Link per partecipare:

https://us02web.zoom.us/j/89363347732?pwd=d2MydzNNR2ZzSmVrdDRJNm1KVjZFdz09

Le tradizioni del Carnevale di Venezia affonda le proprie radici nel lontanissimo 1094 secondo un documento del Doge Vitale Falier. Nel 1296, il Senato della Repubblica dichiarò festivo il giorno precedente la Quaresima avviando così una tradizione che arriva sino ai giorni nostri. Ma è dalla metà del Cinquecento che Piazza San Marco divenne il teatro di uno spettacolo destinato a lasciare a bocca aperta la città: un giovane acrobata turco che camminando in equilibrio su una corda saliva dalla piazza alla sommità del campanile di San Marco.
Quello che allora si chiamava "Svolo del turco" ancor oggi è invece il "Volo dell’Angelo", con una  Magnifica ragazza che scende dal Campanile di San Marco la prima domenica di carnevale.
Di queste e di altre aneddoti parlerà Massimo Andreoli, trasportandoci in quel mondo fantastico che è il Carnevale che per primo introdusse la tradizione di coprire un volto con la maschera.

 ----------------------------

Centro Culturale Italiano og Comitato della Società Dante Alighieri di Bergen inviterer til foredraget på italiensk ved Massimo Andreoli, som skal snakke om det verdenskjente karnevalet i Venezia.

Onsdag 17. februar 2021 kl. 19.30

Digital ZOOM møte: Trykk på lenke for å delta!

https://us02web.zoom.us/j/89363347732?pwd=d2MydzNNR2ZzSmVrdDRJNm1KVjZFdz09

Karnevalet i Venezia: Historie, myte og underholdning

Karnevalet er en av Venezias eldste tradisjoner. Den kan spores tilbake til 1094 da den først blir nevnt i et dokument fra Doge (borgermester) Vital Failer. Siden, i 1296, erklærte Republikkens senat at fetetirsdag skulle bli en helligdag, og tradisjonen har overlevd helt frem til i dag. Men det er i midten av 1500 tallet at Piazza San Marco ble vitne til en forestilling som gjorde hele byen målløs: en tyrkisk akrobat som balanserte på et tau, opp fra piazzaen helt til toppen av Markuskirken. Det som på den tiden het «Svolo del Turco» ble gradvis til «il Volo dell’Angelo» der en Venetiansk jente blir heiset ned fra toppen av tårnet.
Massimo Andreoli vil utforske temaet gjennom forskjellige anekdoter og ved bruk av mange bilder som gjør det lett å følge med selv om man ikke snakker italiensk flytende. Bli med på en reise til den fantastiske verden som er il Carnevale di Venezia, som innførte tradisjonen med å dekke til ansiktet med en maske for å kunne ta på seg en annen og mystisk identitet.

Massimo Andreoli (massimo.andreoli@wavents.it):
Event Manager. Fondatore del Consorzio Europeo Rievocazioni Storiche, di cui è Presidente dal 1999. Fondatore di Wavents srl, società veneziana di eventi attiva dal 2016. È responsabile dei Cortei Storici d’Apertura del Carnevale di Venezia, collaboratore dell’Ufficio di Venezia del Consiglio d’Europa nell’ambito del programma “Itinerari Culturali”, Presidente del Comitato Italiano delle Associazioni Nazionali Storiche, Coordinatore del Board Italiano degli Itinerari, Cammini, Rotte e Ciclovie. Dal 2017 è Presidente del Comitato Marco Polo Network per lo sviluppo del progetto “Western Silk Road” lungo la Via della Seta dell’UNWTO. Ha diretto il Festival Medievale di Gerusalemme “Knights of Jerusalem – The City of Lions” (2011, 2012). Nel 2010 ha elaborato lo studio per il riconoscimento del Carnevale di Venezia quale Patrimonio Intangibile UNESCO (2010). Ha ideato e coordinato festival ed eventi storici a Mosca, Bergen, Budapest, Lubecca per le Giornate Internazionali Hansa, Shanghai per Expo 2010, Creta, S. Pietroburgo, Istanbul, Atene, Taiwan, Salonicco, Lille per la Capitale Europea della Cultura 2004.
Nel 2011 gli è stata conferita l’Onorificenza di Cavaliere dell’Ordine “Al Merito della Repubblica Italiana” e nel 2017 gli è stata conferita l’Onorificenza di Ufficiale dell’Ordine “Al Merito della Repubblica Italiana”.